Skillrow per i tuoi addominali di ferro

Gli addominali di Ercole con il tuo Skill Row…vuoi provare?

 

Allenare gli addominali col vogatore

 

Hai a disposizione il miglior tipo di vogatore esistente nel mondo del fitness, lo Skillrow della collezione Skillline by Technogym, che trovi nel tuo mondo Ego, e siamo i pochissimi in Italia.

Costruito intorno alle esigenze della persona e di maggior efficacia riproduce l’esatto movimento della vogata naturale, addirittura con l’effetto acustico sensoriale dell’acqua e del vento.

Per allenare adeguatamente  gli addominali, è  necessario anche saper come vogare correttamente.

Occorre in particolare coinvolgere nella vogata la muscolatura toracica.

A tale scopo bisogna saper mantenere sempre in tensione gli addominali, in modo da stabilizzare ed inclinare il corpo come necessario.

Fatte queste precisazioni, direi di non perderci ulteriormente in chiacchiere. Perciò vediamo subito come far lavorar bene gli addominali con un vogatore.

I movimenti sul vogatore ed addominali

  • Fase di entrata o di attacco: in questa fase, nel mentre porti la schiena in posizione leggermente inclinata in avanti rispetto all’asse verticale, vengono coinvolti gli addominali.
  • Fase di spinta con le gambe: in questa fase – mentre spingi sulle pedane con le gambe ed i piedi, e e con le braccia tiri  il manubrio (od i remi) i muscoli addominali restano sempre in tensione per mantenere il busto in una posizione composta.
  • Fase di chiusura o fase finale: quando il movimento appena descritto è nella sua fase finale e le braccia tirano il manubrio (od i remi) verso il petto,  gli addominali rimangono sempre tesi in modo da evitare che il corpo oscilli e che si “scomponga”.
  • Fase di recupero / di ripresa: in questa fase  occorre flettere il busto in avanti per favorire il ritorno alla posizione iniziale e quindi i muscoli addominali lavorano per riportare il corpo nella posizione di partenza.

Alcuni consigli per allenarti correttamente

1) Non esercitarti solo tirando le braccia

Molte sono le persone che sbagliano su questo punto.

L’errore più comune è, infatti, quello di usare sopratutto le braccia e di trascurare gli altri muscoli. E’ dunque importante fare attenzione a questo “errore”, che spesso può essere superato semplicemente posizionando il sedile del vogatore all’altezza giusta.

Ma è importante anche ricordarsi che nel canottaggio,

  • il movimento delle gambe rappresenta il 60% del lavoro,
  • il resto del lavoro dovrebbe essere costituito (per circa il 20%) dal movimento dalle braccia, e (per circa il 20%) dall’attività dei muscoli addominali.

2) Tieni la schiena dritta per tutta la durata del movimenti

Quando il tuo corpo è impegnato nella remata, è importante che tu tenga sempre la schiena dritta: in nessun passaggio della remata dovresti trovarti con la schiena curva. Impegnati quindi nello stare il più eretto possibile mentre remi: le spalle non dovrebbero mai cedere in avanti.

3) Non fare gli esercizi con troppa fretta e con pressappochismo

Quando ti alleni è preferibile che tu faccia pochi esercizi ma nel modo corretto, piuttosto che tanti esercizi in modo scorretto e scoordinato.

La “giusta” velocità  di vogata da tenere, dovrebbe essere quella composta dal “movimento 1:2”. Meglio: ciò vuol dire che il movimento di ritorno (alla posizione di partenza) dovrebbe essere (temporalmente) lungo il doppio, rispetto al movimento con cui tiri con le braccia e spingi coi piedi. Quando sei in fase di recupero ricordati sempre di concentrarti di mantenere l’equilibrio mediante la fascia muscolare addominale.

Per tutto il resto… chiedi al tuo coach di riferimento!

Enjoy your training!

 

Related posts