A settembre riparto …da me!

Elena Martinelli Nutrizionista Ego Nutrition
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Tempo di rientri dalle vacanze…ed a volte con qualche chilo di più sulla bilancia. Niente panico!
È importante ricordare che molto spesso è dovuto ad una aumentata ritenzione idrica causata da sregolatezze alimentari, alcolici e poco movimento, un cocktail pericoloso.
Tornare a mangiar bene deve essere sinonimo di prendersi cura di sé e non regime restrittivo militaresco. Anche perché sappiamo molto bene che le eccessive rinunce alimentari rischiano di tradursi in pericolose abbuffate fuori controllo.
Cosa fare allora? Il mio consiglio è di cambiare in maniera graduale le abitudini instaurate e riprendere quel ritmo che ci faceva così tanto bene.
Sì, lo so l’essere umano preferisce alternarsi tra il cosìddetto TUTTO cioè “mangio fino a scoppiare tanto ormai…” o il NULLA “da domani digiuno, anzi no, mangio solo limoni per 5 giorni come quel vip…”.
La via di mezzo è quella consigliata, soprattutto perché porta a risultati durevoli e non rischierò di trovare il mio corpo a pagare le mie scelte frettolose.
Insomma mai fare percorsi alimentari da 0 a 100 troppo ripidi! Già le vacanze sono finite,”Winter is coming…” e siamo già tutti più tristi. Non è il momento per togliere drasticamente per due mesi PANE, PASTA e DOLCI, a meno di non volersi ritrovare a battere la testa nel muro.
Consiglio quindi un breve periodo di transizione, uno scivolo tra il mood estivo con 3 aperitivi, super cene e zero movimento ed il Pre-vacanza in cui avevate uno stile di vita più sano.

Ecco 3 esempi per cambiare abitudini.

RIDURRE LE QUANTITÁ: Ridurre i quantitativi in maniera graduale, è un ottimo strumento per aumentare la saziatà nel lungo termine. Le pareti del vostro stomaco si sono dilatate perché avete ingerito maggiori quantità di cibo. Non è consigliato ridurre drasticamente le quantità, perché le pareti ne risentirebbero troppo e quindi soffrireste la fame.

IDRATAZIONE: Tornare ad avere una buona idratazione vuol dire non rischiare di scambiare per fame la sete, fenomeno molto comune in vacanza anche a causa degli alcolici. In più il drenaggio è assicurato.

RISPETTA GLI ORARI: Spesso in vacanza non abbiamo orari, ma questo ci porta a periodi lunghi di digiuno alternati a grandi quantitativi di cibo. Torniamo ad avere orari stabiliti per colazione, pranzo e cena. Non dimentichiamoci gli spuntini, in particolare in vista di una cena fuori. Il sonno è fondamentale per il benessere dell’organismo, tornare a dormire almeno 7 ore, vuol dire ridurre drasticamente la fame nervosa il giorno seguente.

Vuoi altri consigli alimentari? Vieni a trovarmi al Prossimo incontro NUTRITION
“7 CONSIGLI PRATICI PER TORNARE IN FORMA DOPO L’ESTATE!”
Mercoledì 6 Settembre ore 18.30!
Elena Martinelli
Biologa Nutrizionista

Richiedi una consulenza con le nostre Dottoresse!

Articoli correlati

Potrebbe interessarti anche

RICHIEDI IL TUO WELLNESS FREE PASS!

VIVI EGO!

Prova gratuitamente il nostro centro!

 

× Contattaci su whatsapp!