“Come fosse il primo respiro”, in ricordo del Maestro Bosso

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Ego Wellness Community in ricordo del Maestro Ezio Bosso

 

Il Maestro Ezio Bosso ha intrapreso un altro cammino, oltre alla vita.

Sarebbe dovuto essere ospite d’onore di Lucca Classica, in questo strano Aprile 2020, evento che valorizza la natura musicale della nostra città e della quale siamo stati e saremo sostenitori.

E abbiamo scelto di esserlo proprio perché, oltre al fatto che la musica fa parte intrinseca del nostro modo di comunicare e di realizzare esperienze straordinarie di movimento,  riconosciamo e affermiamo tra i valori Ego Wellness, quello altissimo dell’ “ascolto” e del “bene e insieme”, che il Maestro Bosso magnificamente ha saputo trasmettere in più occasioni.

E allora sì, permetteteci di ricordare così il Maestro Bosso.

Siamo arrivati a maggio senza che le ciliegie fossero mature in quest’anno 2020, ma abbiamo maturato molte idee nuove, o forse antiche, che lasciavamo passare indifferenti come le nuvole e che oggi invece invitiamo a fermarsi,  ascoltandole, per capire qualcosa di più e di meglio che pensavamo fosse sconosciuto o forse, peggio, “scontato”.

“La musica ci insegna la cosa più importante che esista: ascoltare” (E.Bosso)

In ogni ascolto che sia davvero tale, e che come Ego Wellness Community coltiviamo ogni giorno, con ognuno di voi e in team,  magari non c’è sempre la risposta che ci aspetteremmo, ma qualcosa di più importante: non siamo soli, non siete soli. Siamo insieme, con la forza di ogni nostra peculiarità, con l’insieme di tutti i personali e preziosi percorsi fatti che compongono il cuore di una comunità viva. Tanto grande quanto sarà grande l’ascolto. Diventeremo – o siamo già – una comunità in cammino. L’ascolto è  movimento, dinamica, intenzione condivisa, destinazione: vita che cresce.

 

“La musica è come la vita, e si può fare in un solo modo: insieme” (E. Bosso)

Ed è con un’incredibile voglia di tornare a fare vita insieme, a muoverci insieme, ascoltare ed aiutarci, allenare a stare bene, ritrovare l’indispensabile energia per rimettere insieme i pezzi nelle proprie esistenze che vi aspettiamo. Perché “insieme”, in ogni modo in cui si possa e si debba stare insieme, torneremo a respirare, “come se ogni respiro fosse il primo e l’ultimo” (E. Bosso), e certo che tornerà il sole, la vostra migliore armonia psico-fisica, la voglia di fare qualcosa di più e di diverso, perché sappiamo benissimo come ci sentiamo e ci sentiremo: meglio. Sì, ci sentiremo come nuovi.

“Gli uomini hanno bisogno di stare vicini. Non c’è un futuro senza la vicinanza, senza lo stare insieme” (E. Bosso)

Bene e insieme, superando la sensazione della distanza. Con le nostre famiglie, i nostri amici, i nostri nuovi amici, nella nostra comunità. In salute e benessere.  Noi insieme a voi.

E sì, tutto sarà ancora più bello di prima.

 

E ORA ASCOLTA “CLOUDS”

Related posts