Lo squat spiegato dal coach Ego Alessandro Niccolai

Lo sai come si esegue correttamente uno squat?

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Lo squat spiegato dal coach Ego  Alessandro Niccolai

Sentiamo cosa ha da dirci coach Niccolai sulla giusta esecuzione dello squat

Il vostro desiderio è avere glutei marmorei o gambe atletiche? Bene, vi chiedo 5 minuti del tuo tempo perché ho qualche consiglio da darvi per farvi arrivare ai vostri risultati e tra questi consigli sicuramente c’è lo squat….eseguito bene!

Ciao, mi chiamo Alessandro Niccolai. Sono un coach Ego e per me e i miei colleghi, è importantissimo aiutare le persone ad ottenere risultati, i risultati che ognuno ricerca. Sempre nel totale rispetto della persona stessa, oltrechè delle diverse dinamiche fisiologiche e biomeccaniche. Per questo oggi vorrei parlarti di un esercizio fondamentale: lo squat, ossia un piegamento sulle ginocchia con relativa risalita. Vorrei soffermarmi sull’ importanza della tecnica esecutiva e tracciare con te qualche punto cardine per poterlo eseguire al meglio senza incorrere in ripercussioni negative ad esempio a carico delle articolazioni degli arti inferiori o della colonna vertebrale..

Spesso durante le mie lezioni di CROSS EGOEGO SKILL ATHLETIC, in sala fitness o nei personal training, c’è l’idea che sia più importante il carico rispetto alla tecnica, come se il modo in cui solleviamo qualcosa non fosse importante, quando invece fa tutta la differenza del mondo ed è per questo che ho voluto focalizzarmi su 3 punti esecutivi!

Partendo dal basso verso l’alto:

1) La distanza tra i tuoi piedi

Ricordati che ognuno di noi è diverso. Le nostre leve, ovvero gli arti inferiori, sono di lunghezze differenti, quindi mettiti in una posizione comoda per poter eseguire l’esercizio e soprattutto spingi bene con i piedi contro il pavimento durante l’esecuzione,

2)Posizione delle ginocchia

Cerca durante la risalita di non farle collassare all’interno, ciò potrebbe comportare dei seri problemi causati da forze di taglio che agiscono su di loro, quindi spingile verso l’esterno

3)Addome

Deve essere contratto durante tutto il movimento per poter salvaguardare la salute della schiena aumentando la pressione intro-addominale e mantieni la schiena in una posizione più naturale possibile. La parte superiore nel frattempo lasciala rilassata, non ci deve essere tensione, altrimenti il rischio è di irrigidirsi e mantieni la testa in linea con il collo.

Questi piccoli punti vogliono darvi una linea guida su come eseguire  bene e in sicurezza questo tipo di esercizio. Seguite questi consigli e vedrete come sarà bello progredire con i carichi e migliorare nei risultati, ma state anche tranquilli perché qui in Ego saremo sempre pronti a correggervi e ad evitarvi quindi qualsiasi possibilità di problematiche!  Grazie per un’attenzione……. vi aspetto per insegnarvi tante altre cose molto importanti per i vostri allenamenti.

E se vuoi ricevere una consulente GRATUITA con coach Niccolai, per capire se quello che stai facendo va bene ed è ben finalizzato al miglior raggiungimento dei tuoi risultati…

CLICCA QUI

Related posts